...

"Finché il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci

News

Autore: Creato: 01/09/2011 13:46 RssIcon
Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità, impedisce molte corruzioni, frena la violenza della criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, sollecita la costante attuazione della giustizia, impone ai politici il buon governo. Se un giornale non è capace di questo si fa carico di vite umane. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori che avrebbe potuto evitare, le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze, che non è stato capace di combattere." Giuseppe Fava
Da admin Il 23/03/2017 08:09
NO MUOSIl Gip del Tribunale di Palermo respinge per la terza volta la richiesta di archiviazione del Pubblico Ministero del processo Gullo accogliendo per la terza volta l’opposizione a tale richiesta di archiviazione  proposta dalla vice presidente nazionale Nadia Furnari dell’ Associazione Antimafie Rita Atria a mezzo del suo difensore avvocato  Goffredo D’Antona.
Da admin Il 13/03/2017 07:48
Il 26 giugno del 2016, alla vigilia del 36° anniversario della strage di Ustica, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dichiarava: “Rimuovere le opacità persistenti”.
Abbiamo sperato che, finalmente, ci fosse una presa di posizione netta ma, ancora oggi, sull'“opacità” grave della falsa radiazione del Capitano Ciancarella dalle forze armate non si è tentato minimamente di riportare la trasparenza.

Eppure falsificare un atto di radiazione e soprattutto la firma di un Presidente della Repubblica (allora era Sandro Pertini) dovrebbe essere, a nostro avviso, una delle prima opacità da ripulire con molta energia, visto che già la sentenza del Tribunale di Firenze, ha levato ogni ombra di dubbio.[...]

Da admin Il 10/03/2017 15:20
In seguito all'articolo apparso sul Tirreno del 10 marzo in cui si parla della riapertura delle indagini sulla morte del Maresciallo Dettori, stiamo ricevendo richieste di commento. Come si può immaginare eravamo già a conoscenza della riapertura ma riteniamo, in linea con quello che è lo stile dell’Associazione, come nel caso della riapertura delle indagini per la morte di Marcucci e Lorenzini (anche questo caso legato ad Ustica), di non compiere alcuna ulteriore dichiarazione, in ossequio alla Magistratura inquirente e al riserbo delle indagini. Possiamo dire però che esprimiamo viva soddisfazione per il riscontro della Procura sul nostro esposto. 


Associazione Antimafie Rita Atria e Barbara Dettori

Da admin Il 04/03/2017 09:28
La recente scoperta di una vera e propria rete ‘ndranghetista, che ha cercato di dominare e opprimere la città di Francavilla e il circondario, è l’ultima (in ordine di tempo) dimostrazione che l’Abruzzo “isola felice” (come già scritto mesi fa) esiste solo nelle menti ipocrite di chi non vuol vedere, di chi vuol cullarsi in una pax borghese e disinteressata alle sorti comuni. La realtà dell’Abruzzo è questa da tantissimi anni. Le mafie, come ha scritto il vicepresidente della Commissione parlamentare Antimafia Claudio Fava poco più di un mese fa sul blog “Mafie” curato da Attilio Bolzoni sul sito di Repubblica, vanno cercate in “certi insospettabili consigli d’amministrazione. Nelle logge massoniche coperte. Nelle carriere fulminee di certi oscuri ragionieri. […] Cercate la mafia in prossimità delle parole eleganti e discrete con cui vi spiegano che la mafia è sempre altrove, altre sono le emergenze, ben altro chiede il Paese. Infine, cercatela tra i vivi, non solo nel mesto elenco dei morti”. Una ricerca che...
Da admin Il 01/03/2017 17:57
Lucca 27 Febbraio 2017 Lettera aperta al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della sua visita alla Citta'. Egregio Sig. Presidente il giorno 3 Marzo e' prevista la Sua visita ufficiale alla nostra Citta' nella quale sara' attorniato dagli Amministratori Pubblici dai quali ho ricevuto un profondo attestato di stima per la mia vicenda personale che mi ha visto da Ufficiale Pilota di questo Paese essere radiato con infamia trentatre' anni fa sulla base di un decreto Presidenziale che e' risultato recasse una firma apocrifa, sciatta fino alla ignobilta', del grande Presidente partigiano Sandro Pertini. Sono cinque mesi che attendo una determinazione del Suo Ufficio o del Ministero della Difesa che, sanando la situazione a seguito della sentenza sul falso, passata in giudicato, sancisca la mia restitutio in integrum amministrativamente e patrimonialmente. Vorrei augurarmi che nella sua continuata ed appassionata affermazione di voler tutelare i diritti delle persone Lei possa interessarsi a questa vicenda, anche per sanare lo sfregio che e' venuto al nostro Paese ed alla sua Democrazia dalla alterazione della firma di un Presidente della Repubblica su un atto di sua esclusiva competenza e di un cosi' delicato risvolto umano e professionale, pur di liberarsi di uno scomodo personaggio che non ha esitato a mettere a rischio la propria posizione ed onorabilita' per denunciare vergognose vicende consumate da esponenti del mondo militare che offendevano piuttosto le Forze Armate ed il Paese con le loro azioni. Consenta, e' come se si fosse voluto allontanare chi avesse denunciato i “furbetti del cartellino”, piuttosto che i truffatori diretti. Con immutata fiducia istituzionale mi firmo con il grado di competenza. ...
Da admin Il 13/02/2017 16:41
L’Associazione Antimafie Rita Atria rivendica da sempre, così come indicato nel proprio Statuto nazionale, di essere antifascista. Un ideale e impegno che condivide con coloro che incontra nelle mobilitazioni e nelle lotte nei territori. Così come è accaduto in questi anni con Mirko e tutta la comunità di Zona22 e UallòUallà. Esprimiamo la nostra solidarietà per i fatti denunciati nelle scorse ore.

Comprendiamo lo stato d’animo di Mirko e cosa vive in queste ore. E’ una dinamica che troppe volte in questi anni anche la nostra Associazione, e persone con cui condividiamo percorsi d’impegno sociale e civile, ha visto in azione. Riteniamo quindi doveroso essere solidali e renderci disponibili per qualsiasi gesto concreto di vicinanza possibile nei prossimi giorni e settimane. L’antifascismo è la base della Resistenza e della Costituzione Italiana. L’impegno in difesa della Costituzione, in questi anni troppe volte minacciata per interessi economici, finanziari (basti ricordare che JpMorgan anni fa definì...
Da admin Il 11/02/2017 12:55

Parco Commerciale Barcellona P.G.

Fin da quando abbiamo presentato nel 2011 l’esposto sul Parco commerciale di contrada Siena a Barcellona P.G., più di una volta ci hanno accusato, in tutte le sedi, di essere mossi da motivazioni politiche.

Accuse e illazioni  emerse, più o meno velatamente, anche nel dibattimento del processo penale scaturito da quell’esposto, da ultimo proprio da parte dell’ex senatore Domenico Nania che, all’udienza del 13 gennaio 2017, ha rispolverato il suo teorema LAM (Lumia-Atria-Mazzeo) oggetto di ben due sue interrogazioni parlamentari degli anni passati, alle quali abbiamo già ampiamente risposto.[...]

Da admin Il 02/02/2017 09:47
Sandro Marcucci e Silvio LorenziniSandro Marcucci e Silvio Lorenzini per noi sono stati uccisi. Oggi, alla luce di quanto sta emergendo dalle indagini svolte dalla Procura di Massa in seguito al nostro esposto presentato nel settembre del 2012, possiamo dirlo. La giustizia ancora sta indagando, facendo perizie, sentendo testi... ma per noi è tutto chiaro.


La storia di Sandro Marcucci è troppo lunga per essere sintetizzata ma anche lui muore all'ombra della Strage di Ustica. 

Dopo 25 anni dalla sua morte, però, possiamo sicuramente dire che per Sandro non c'è stato nessun familiare di Vittima che abbia lottato per il "sangue dei figli degli altri" così come ha lottato lui che non lo era. Non c'è stato nessun sbandieratore della legalità che ci abbia detto I Care....e la politica si è girata dall'altra parte.

Da admin Il 26/01/2017 17:44

Le recenti parole di Claudio Fava, vicepresidente della Commissione parlamentare antimafia,  sembrano calzare perfettamente anche alla nostra Regione: le mafie ci sono ma si preferisce troppo spesso non vedere, non cercare, girare la testa dall’altro. Per cullarsi nell’inganno dell’isola felice 

Da admin Il 21/01/2017 08:27

L’amministrazione milazzese ha ritenuto di non dover accogliere la nostra istanza di accesso agli atti, circostanza della quale prendiamo atto, traendone le relative valutazioni politiche, perché abbiamo anche il vizio della memoria, e ricordiamo come in campagna elettorale l‘allora candidato del Partito democratico, e oggi sindaco, Formica tra i suoi slogan rilanciava anche quello del “

Rispettare le regole”, ulteriormente specificato con le parole: “accesso agli atti, streaming del consiglio comunale e commissione di controllo contro le infiltrazioni malavitose” aperta alle associazioni.

... in primo piano

Intervento di Nadia Furnari al Parlamento Europeo nell'ambito dell'iniziativa organizzata da EFDD

Tutti gli interventi all'indirizzo: https://www.youtube.com/watch?t=8105&v=GzrezGJauWU

Verità e Giustizia per Sandro Marcucci ...

"Finche’ il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci
 

"Con le nostre storie e con il nostro impegno... dobbiamo avvicinarci agli altri..."


20 Anni: 1994 - 2014

Il Ventennale a Milazzo ...
prossima tappa in autunno a Bari


 


 

Memoria Attiva (WITKO)
pensato e scritto per i 20 anni
dell'Associazione Antimafie "Rita Atria"

Noi non siamo l'individuo medio metropolitano 
Giustizieri parolieri 
Da un comodo divano 
Noi pensiamo che giustizia 
Sia una parola amica 
Che contiene in se il rispetto e il suono alto della vita 
il suono alto della vita
Siamo nati da vent'anni e portiamo un nome buono 
Una lacrima di rabbia 
E speranza dentro al cuore 
speranza fa rumore 

E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura

Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
E' mio

 I nostri passi fuori dai cancelli americani 
Sono un no deciso e secco 
Come i calli delle mani 
A macchine di morte a segreti senza fine 
Alle prese per il culo di cent'anni di regime 
Il pesce puzza sempre dalla testa e quell’odore 
Anche se cambi l'aria 
La puzza non si muove 
Se il pesce resta al sole


E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura
Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
è anche mio
 

Grazie a questa gente
Che condivide il senso
Che esiste un mondo nuovo
A volerlo fino in fondo
Puoi cercarci nelle piazze
Al di fuori dei palazzi
Dove mischiano le carte
E la chiamano la legge
Puoi cercarci nei quartieri
Dove brucia la speranza
Dove è scritto no alle mafie
Dove è scritto
Resistenza 
Dove è scritto
Resistenza 


Io non ho paura
Di aver paura
Io non ho paura 
Di aver paura

Io non ho paura 





"Rita Atria" - Primo Piano

Bari: il Melograno della legalità rubato...
ripiantato in meno di 48 ore

Alla nostra Associazione il premio Parmaliana

La bellezza contro la mafia

 
                                   
   

Facebook

Radiazione Ciancarella - Firma falsa Pertini

Radiazione Ciancarella firma falsa

Rita Atria a Teatro...

Una collaborazione con A.C. immaginARTE di Stefania Mulè

Stefania Mulè - Teatro Rita Atria Stefania Noce

"E' una delle più belle manifestazioni di ricordo e di lotta e di richiesta di verità e giustizia a cui io abbia mai partecipato. Siete stati veramente bravi ma non solo bravi.Ci vuole anima ci vuole cuore, ci vuole passione per fare quello che avete fatto"

Franca Imbergamo (Distrettuale Nazionale Antimafia - Roma)

Album 4 aprile 2015

Nadia Furnari
Le altre foto su Facebook, fonte:

...

Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
BANCA NUOVA FILIALE MILAZZO

IBAN: IT23J0513282291870570232673

Per Pagamento con PayPal

Sandro Marcucci

Aspetta Giustizia dal 2 febbraio 1992


Rita Atria

Rita Atria

Informazione di Frontiera

Casablanca


YouTube

Rita Atria YouTube Channel

Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 1/2


Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 2/2