Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - News Associazione Antimafie "Rita Atria"

Ricerca

View_Blog

Autore: Creato: 01/09/2011 13:46 RssIcon
Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità, impedisce molte corruzioni, frena la violenza della criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, sollecita la costante attuazione della giustizia, impone ai politici il buon governo. Se un giornale non è capace di questo si fa carico di vite umane. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori che avrebbe potuto evitare, le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze, che non è stato capace di combattere." Giuseppe Fava
Da admin Il 17/07/2019 19:19
Memoria Rita Atria Palermo

RITA ATRIA

Ventisette anni da quel tragico 26 luglio 1992 in cui Rita Atria a soli 17 anni “perdeva” la speranza di vedere la luce oltre il buio. “Borsellino, sei morto per ciò in cui credevi ma io senza di te sono morta.” Nessuno, dopo la morte dello zio Paolo è riuscito a darle speranza a trasmetterle la forza dello Stato, né il suo Paese, né i suoi amici, né lo Stato… e la mafia l’aveva già condannata.

Memoria Attiva significa non dimenticare la cause che hanno portato Rita a quel gesto estremo di autoderminazione contro una sorte segnata. Una lucida consapevolezza in una ragazzina di soli 17 anni che alla sfortuna di essere nata in una famiglia di mafia si è aggiunta quella di non aver avuto una madre come Felicia Impastato.

Per noi dell’Associazione Antimafie Rita Atria il 26 luglio non è mera commemorazione ma appuntamento di bilancio annuale e di ripartenza.  A Partanna (in forma privata), a Palermo il 24 luglio e il 26 a Roma in Viale Amelia proveremo a ragionare se veramente siamo riusciti a combattere quella che Rita definiva “la mafia che è dentro di noi e il nostro modo sbagliato di comportarci”. [continua]

Memoria Rita Atria Roma
Da admin Il 12/07/2019 16:46


“Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene” è stato uno dei più importanti moniti di Paolo Borsellino. Parlare della mafia, fare nomi, cognomi, atti e fatti. Rita Atria scrisse che “prima di combattere la mafia devi farti un auto-esame di coscienza e poi, dopo aver sconfitto la mafia dentro di te, puoi combattere la mafia che c'è nel giro dei tuoi amici, la mafia siamo noi ed il nostro modo sbagliato di comportarsi”. Quei modi “sbagliati” fatti di omertà, connivenze, silenzi, accettazione e assuefazione sono linfa vitale, complicità e il maggior alleato della mapolitica, della corruzione e del mondo di mezzo animato da violenza, intimidazioni, spaccio, estorsione, presenza oppressiva che rende pericoloso anche solo circolare in alcune zone dei paesi soprattutto in alcune ore. Non chiudere gli occhi ma anzi aprirli e farli aprire. Impegnarsi a svegliare le coscienze e ripudiare ogni “modo sbagliato”. Qualsiasi impegno contro le mafie e il malaffare, la criminalità...
Da admin Il 10/06/2019 19:50
L'Associazione Antimafie Rita Atria esprime la propria solidarietà al PM Luigi Patronaggio e alla sua famiglia. Non ci sono dubbi sulle modalità mafiose con le quali è stato minacciato il PM e i suoi figli. Il nostro comunicato potrebbe essere ancora più lungo perché dovremmo evidenziare le cause di questo clima di violenza e dovremmo anche evidenziare  i silenzi istituzionali. C'è un tempo per tutto e non mancheremo di riprendere l'argomento al momento opportuno. Per adesso desideriamo ribadire la nostra totale solidarietà al PM Patronaggio, alla sua famiglia e ringraziarlo per dare ogni giorno dignità alla toga che indossa... lui si! In nome del popolo italiano.
Da admin Il 17/05/2019 12:24

L'Associazione Antimafie "Rita Atria" esprime piena solidarietà e vicinanza a Rosa Maria Dell'Aria, docente nell'istituto industriale Vittorio Emanuele III di Palermo, raggiunta da provvedimento disciplinare e sospesa per 15 giorni, con stipendio dimezzato, per non aver vigilato, secondo l'accusa dell'ufficio scolastico provinciale, sul lavoro dei suoi alunni, i quali in occasione della Giornata della memoria dello scorso 27 gennaio avevano elaborato una videoproiezione accostando la promulgazione delle Leggi Razziali del 1938 al Decreto Sicurezza del Ministro dell’Interno Matteo Salvini.[...]

Da admin Il 12/05/2019 13:30

Pubblichiamo e condividiamo il comunicato stampa del Centro Impastato di Palermo Casa Memoria “Felicia e Peppino Impastato” di Cinisi e l’Associazione culturale “Peppino Impastato” di Cinisi-Terrasini.

Nadia Furnari- Vicepresidente fondatrice

"Ci sono post che si pubblicano con tanta tristezza. Chi conosce la mia storia sa il perché. Ma non posso tacere perché ho co.fondato una associazione dedicata a Rita Atria... sulla quale spero non si facciano giochi politici perché ritengo alquanto inopportuno aver organizzato un evento a Partanna per le scuole il 10 maggio sotto campagna elettorale tanto per le amministrative (si vota a Castelvetranno) quanto per le europee. Ovviamente non siamo stati invitati e a pensarci bene era inutile invitare l'Associazione Antimafie Rita Atria perché non avremmo avallato quell'evento non solo per motivi politici ma soprattutto per opportunità temporale."

Santina Latella - Presidente fondatrice
Faccio mie le parole di Nadia Furnari, come sempre, perché con lei ho una storia di lotta e di resistenza che condividiamo da decenni, dove non c'è mai stato spazio per le mezze misure e durante la quale abbiamo sempre evitato con rigore collusioni, anche quando ciò ci avrebbe reso la vita facile.
Oggi più che mai, in un periodo storico allo sbando, sempre più aperto a normalizzare comportamenti ignobili, disumani, caratterizzati da mera, ignorante, deprecabile sopraffazione dell'altro, bisogna schierarsi, combattere, opporsi, prendere posizioni nette contro ciò che si configura come fascismo, che sta sdoganando subdolamente chi, fino a pochi anni fa, era costretto a stare nell'ombra.
Chi non si schiera, chi non condanna, chi sceglie l'ignavia o peggio cavalca l'onda per pugni di voti, per noi è un colluso. Chi accetta questo stato di cose fa parte di coloro che abbiamo sempre combattuto e continueremo a combattere, anche se ciò significherà scelte e strappi dolorosi.

Da admin Il 08/05/2019 13:31
http://www.lesiciliane.org/le-siciliane-casablanca-n-58


Le Siciliane - Casablanca n. 58
SOLITUDINI, AFFANNI, LOTTE

Certamente lo si percepisce in ogni minuto della giornata, in ogni aspetto della quotidianità. Lo conferma un recente studio: il clima nelle nostre società è cambiato. Il livello di empatia è crollato. Ciò che tutti percepiamo senza tanti fronzoli e baruffe è che domina il “cattivismo” contro “il buonismo”. L’individualismo contro il senso di solidarietà, collettività, bene comune. Le reti sociali sono sempre più deboli. Pezzi di “nobili autobiografie” (tanto per citare la molto amata Lidia Menapace) dominano la rete. Un narcisismo mai visto prima! Sia uomini che donne. Le amicizie sono sempre più virtuali.[continua]

Solitudini, fatica di vivere, affanni, ingiustizie e sfruttamenti sono a portata di molti. Troppi.

Forse è per questa ragione che quest’anno la festa dei lavoratori ha ripreso vigore.

Ci giunge voce di tante feste del Primo maggio all’insegna della commozione. Della memoria. Della resistenza.

FEMMINISTE DI TUTTO IL MONDO UNIAMOCI!

I due militanti di CasaPound, Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci, i due stupratori fascisti, squadristi che il 12 aprile scorso a Viterbo hanno violentato una ragazza, dal carcere ci fanno sapere che sono provati e sotto shock.

Certo per loro due è stato un grande trauma picchiare e stuprare una donna. La loro è stata una prova che gli ha causato grandi turbamenti! Comprendiamo.

 Tutto ciò è assurdo. Non c’è nemmeno il pudore del silenzio.[continua]


Da admin Il 02/05/2019 09:18
L’Associazione Antimafie Rita Atria, da anni impegnata nella difesa dei diritti, dell’ambiente e della legalità in tutta Italia, esprime il proprio sostegno e solidarietà ad Alessandro Marescotti, a PeaceLink e a tutti coloro che si occupano di ambientalismo nel tarantino.

I fatti sono noti: la settimana scorsa, durante la visita in città del vicepremier Di Maio, Alessandro Marescotti, davanti a tutta Italia, ha letto i veri e incontrovertibili dati sulle emissioni dell’ILVA e dell’inquinamento a Taranto denunciando che i dati vanno in direzione totalmente opposta rispetto alle promesse e alla propaganda del Movimento 5 Stelle.

Questa contestazione, a quanto pare,  per haters, sostenitori grillini e altri soggetti è una “colpa” e da giorni stanno scatenando contro Marescotti e gli ambientalisti tarantini una canea fatta di insulti, tentativi di delegittimazione e vera e propria riscrittura della storia della città.

Per noi, in prima fila in questi anni in tante lotte come quella...
Da admin Il 18/04/2019 19:17
Da 13 anni la nostra Nadia Furnari si trova ad affrontare un processo, giunto al secondo grado, per risarcimento danni per la chiamata in giudizio promossa dall’ex prefetto di Messina, Stefano Scammacca
Da admin Il 23/03/2019 15:00

Qualcuno l'ha associata all'arrivo della primavera, noi ci auspichiamo che l'operazione Artemisia, che oggi ha portato all'arresto di 27 personaggi di spicco della politica castelvetranese - con ramificazioni che arrivano fino ai palazzi del potere nazionale - possa rappresentare una ventata di aria fresca, che favorisca il ricircolo e sia da stimolo affinché altre persone possano mettersi in gioco per salvaguardare i diritti dei cittadini e il bene comune in un territorio martoriato da anni di cattiva gestione e clientelismo.  [continua]

Da admin Il 23/03/2019 14:47

Ci sono sentenze che lasciano senza parole e soprattutto senza fiato.In Italia è raro trovare un giudice a "Berlino". Questo lo sapevamo; così come sapevamo che la tappa del Consiglio di Stato si sarebbe conclusa con un'altra brutta pagina nella storia della giustizia italiana.

Mentre riflettevamo su come separare la rabbia dalla doverosa esigenza di fare un comunicato stampa, è arrivata l'email di Mario Ciancarella.   Riteniamo che il miglior comunicato stampa non possa che essere la totale condivisione delle parole di Mario.

Forza Capitano! La lotta continua.

Associazione Antimafie Rita Atria



Archivio

Archivio
<luglio 2019>
lunmarmergiovensabdom
24252627282930
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234
Mese
Vai